Quantcast
Google+

martedì 22 aprile 2014

Salvador Dalì e le 100 illustrazioni della Divina Commedia di Dante





Nel 1950, in vista della commemorazione del 700º anniversario della nascita di Dante Alighieri, il governo italiano commissiona a Salvador Dalì l'illustrazione della Divina Commedia. La commissione viene poi ritirata per il veto dell'opinione pubblica, contraria a che uno spagnolo si occupasse d'illustrare il più grande capolavoro della Letteratura italiana. Nonostante questo, l'artista continua a lavorare al progetto per quasi nove anni, dando vita a 100 acquerelli che nel 1960 vengono esposti al Musée Galliera di Parigi e trasposti in xilografia a cura del Maestro Stampatore Raymond Jacquet. Per la perfetta riproduzione degli acquerelli vengono impiegati 3000 legni e fino a 35 colori per ogni tavola. L'Inferno di Dante illustrato dalle tavole di Dalì è tornato disponibile in libreria in un'edizione fastosa e curatissima, edita da Salani. Da questa edizione, da altre in lingua inglese, e da qui sono tratti alcuni degli esempi qui riproposti.






Vedi qui le illustrazioni di William Blake alla Divina Commedia.

Nessun commento:

Posta un commento